GRIGLIATURA

GRIGLIATURA: GRIGLIA FINE A TAMBURO ROTANTE, GRIGLIA A TAPPETO ROTANTE, GRIGLIA A PETTINE DA CANALE, GRIGLIA PER SFIORI E GDF TUTTI PRODOTTI GARANTITI DALL’ESPERIENZA SEFT S.R.L.

Griglia fine a tamburo rotante, griglia a pettine da canale, griglia a catena e griglia a tappeto rotante: per tutti questi prodotti SEFT S.r.l. le applicazioni sono diverse (la griglia a pettine da canale in primis), e naturalmente i vantaggi: si tratta di costruzioni interamente in acciaio inossidabile, gli ingombri così come la manutenzione, in alcuni casi, come la griglia per sfiori, sono anche autopulenti, adattabili ad impianti esistenti.

La griglia a tappeto rotante è composta da un tappeto con dentini e spaziature resistenti.

Il suo funzionamento è rotativo e  quello che non passa tra le spaziature della griglia è raccolto e scaricato nella parte superiore della macchina; l’utilizzo della griglia a tappeto rotante SEFT è ottimo per ottenere una grigliatura medio-fine.

La griglia a catena, invece, è studiata per la grigliatura grossolana, prima operazione da considerare nell’impianto di trattamento delle acque di scarico civili o industriali; la griglia a catena ha come scopo eliminare i solidi di elevate dimensioni che potrebbero danneggiare o rallentare i processi depurativi e le apparecchiature dell’impianto od ostruire le tubazioni.

Grazie allo schermo filtrante costituito dalla griglia fissa a barre, la griglia e pettine da canale SEFT S.r.l. è in grado di bloccare i corpi di sospensione (più grandi della luce di filtrazione), sollevarli al di fuori del flusso d’acqua e convogliarli direttamente allo scarico, grazie ai pettini pulitori.

Tra i prodotti per la grigliatura non poteva mancare la griglia fine atamburo rotante, uno sgrigliatore costituitoda un corpo all’interno del quale ruota un filtro con una superficie a forma di ‘V’ con una distanza tra le spire equivalente alla luce di filtrazione desiderata. Nella griglia fine il liquame entra per mezzo di una vasca di alimentazione e distribuito sul cilindro filtrante e dopo successivi steps la parte filtrante si presenta ad ogni giro all’alimentazione priva di particelle e pronta a ripetere il ciclo.